Attività

 

L'Associazione Italiana MARMOMACCHINE (CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE), fondata nel 1984 quale Associazione dei costruttori e utilizzatori di macchine e attrezzature varie per la lavorazione delle pietre naturali, ha continuamente rinnovato se stessa negli anni integrando l'impegno istituzionale con una variegata serie di iniziative che, oltre a rinnovare il modo di intendere i compiti di una moderna Associazione di categoria, l'hanno resa nel tempo la principale rappresentante industriale del settore e il soggetto di riferimento per il comparto tecno-lapideo italiano e internazionale in genere.

 

ASSOCIATI

Sono più di 320 le aziende aderenti all'Associazione Italiana MARMOMACCHINE.

Distribuite in tutti i maggiori comparti produttivi italiani garantiscono all'Associazione Italiana MARMOMACCHINE la loro delega ad essere rappresentate in tutti i competenti ambiti istituzionali, conferendo all'Associazione un'ampia rappresentatività a livello nazionale e un costante monitoraggio delle dinamiche settoriali e commerciali sia italiane che internazionali.

 

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO (MSE)

L'Associazione Italiana MARMOMACCHINE ha firmato nel 2001 l'Accordo di Settore con il Ministero dello Sviluppo Economico (MSE), che la identifica quale principale interlocutrice associativa per le attività istituzionali e promozionali condotte a favore del settore delle macchine e attrezzature per la lavorazione delle pietre ornamentali.

Le iniziative formative dell'Associazione Italiana MARMOMACCHINE realizzate nel mondo sono la punta di diamante dei numerosi progetti concretizzati attraverso l'Intesa Operativa che da attuazione all'Accordo di Settore MSE/ICE/CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE.

 

ISTITUTO NAZIONALE PER IL COMMERCIO ESTERO (I.C.E.)

L'Associazione Italiana MARMOMACCHINE collabora da anni con l'Istituto Nazionale per il Commercio Estero (I.C.E.) nella promozione e nell'internazionalizzazione delle aziende italiane del settore, partecipando alla definizione del Piano Promozionale I.C.E. per le pietre ornamentali e a quello dedicato alle macchine e attrezzature per la loro lavorazione.

 

CONFINDUSTRIA

L'Associazione Italiana MARMOMACCHINE aderisce direttamente a Confindustria quale socio effettivo.

Una partecipazione al sistema confindustriale rafforzata anche dall'adesione a FEDERMACCHINE (la Federazione nazionale delle Associaioni dei Produttori di Beni Strumentali).

 

EUROROC

L'Associazione Italiana MARMOMACCHINE aderisce ad EUROROC, la Federazione europea delle industrie della pietra naturale. La partecipazione all'attività di EUROROC, Federazione di riferimento per il settore marmifero in UE, consente all'Associazione di portare in ambito europeo le istanze e le esigenze dell'industria italiana degli imprenditori del comparto pietre naturali. L'Associazione Italiana MARMOMACCHINE è titolare del logo europeo "Pietra Autentica" realizzato a difesa dei prodotti lapidei contro quelli ceramici e artificiali.

 

ISTITUTO DI FORMAZIONE

L'Associazione Italiana MARMOMACCHINE, attraverso il proprio istituto di formazione professionale IS.I.M. (Istituto Internazionale del Marmo) ha avviato da anni un'intensa attività di formazione e aggiornamento professionale tecnico-manageriale che si sviluppa sia in Italia che all'estero trovando nelle Cave-Scuola e nei Laboratori-Scuola organizzati in varie parti del mondo le proprie iniziative di maggior risonanza.

 

AGREEMENT NAZIONALI E INTERNAZIONALI

L'Associazione Italiana MARMOMACCHINE ha siglato nel corso degli anni una serie di accordi di collaborazione con enti e associazioni votati allo sviluppo del sistema lapideo italiano.

A livello di cooperazione-paese, inoltre, l'Associazione Italiana MARMOMACCHINE è titolare di agreement operativi con realtà istituzionali di Afghanistan, Albania, Argentina, Brasile, Cina, Egitto, Giordania, Indonesia, Iran, Messico, Pakistan, Polonia, Slovacchia, Spagna, Sudan, Thailandia.

 

ATTIVITA' NORMATIVA

A livello normativo l'Associazione Italiana MARMOMACCHINE svolge un'intensa attività sia nel settore dei materiali lapidei che in quello della tecnologia, con la partecipazione ai lavori del CEN TC 246 e la contestuale organizzazione di corsi di formazione per l'apposizione del marchio CE sui prodotti lapidei cui si aggiunge la titolarità della Convenorship del WG11/CEN TC 151 per le macchine e attrezzature per la lavorazione delle pietre naturali.

 

ATTIVITA' FIERISTICA

L'impegno internazionale dell'Associazione Italiana MARMOMACCHINE trova nella partecipazione alle principali fiere mondiali del settore uno dei suoi momenti decisivi. Alle fiere internazionali l'Associazione Italiana MARMOMACCHINE partecipa in veste di organizzatore, agente, o gestore di collettive nazionali di aziende o di meeting point Italia a disposizione di tutti gli Associati.

L'Associazione Italiana MARMOMACCHINE partecipa complessivamente a oltre 15 fiere internazionali di settore all'anno.

 

MONITORAGGIO STATISTICO

Attraverso il proprio Centro Studi, l'Associazione Italiana MARMOMACCHINE è infine in grado di fornire statistiche ufficiali del settore lapideo italiano e mondiale, elaborate grazie al supporto di un'esperienza pluriennale e un monitoraggio diretto di tutti i principali mercati lapidei internazionali.

 

MARMO MACCHINE MARK

MARMO MACCHINE MARK è il Marchio Associativo che l'Associazione Italiana MARMOMACCHINE rilascia alle Aziende Associate quale segno distintivo di riconoscimento per le "Macchine Lavorazione Marmo" rigorosamente prodotte in Italia.

Obiettivo del marchio è contraddistinguere in maniera netta sui mercati internazionali il "made in Italy" di settore rispetto alla concorrenza estera, connotandolo altresì come prodotto d'eccellenza attraverso il rispetto di un "regolamento di concessione" contenente precisi requisiti tecnici, produttivi e normativi.

Destinatarie del MARMO MACCHINE MARK saranno tutte le Aziende italiane costruttrici di macchine e attrezzature per l'estrazione e la trasformazione delle pietre ornamentali aderenti in qualità di Soci Effettivi e in forma esclusiva a CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE che ne faranno richiesta e che - una volta ottenuto il marchio dopo la necessaria fase istruttoria - si impegneranno ad osservare quanto stabilito dal regolamento di concessione del marchio stesso. 

 

Associati

Inserisci un termine per iniziare la tua ricerca.